IL TEMA

Il quaderno si propone di trattare, con un linguaggio comprensibile anche ai ”non addetti ai lavori”, le diverse problematiche legate alla prevenzione incendi ed ai cosiddetti rischi rilevanti. Partendo dall’inquadramento del problema dal punto di vista normativo si esaminano le misure tecniche di prevenzione incendi da adottare per progettare secondo criteri di sicurezza condivisi e per la gestione dell’emergenza.

Particolare attenzione viene posta sull’insorgenza degli incendi, sui parametri chimico-fisici che influenzano i processi di combustione e sulle conseguenti misure di prevenzione e di protezione antincendio da adottare.

Vengono inoltre esaminate le problematiche legate alla progettazione delle vie di esodo e delle uscite di sicurezza e fornite indicazioni sui sistemi di spegnimento degli incendi sia fissi che portatili. In ultimo, attraverso la normativa Seveso si esamina il quadro normativo e autorizzativo esistente sulle attività  a rischio di incidente rilevante.

TIPOLOGIA 
Opuscolo

ANNO DI PUBBLICAZIONE
2006

DISPONIBILITA’
Esaurito

COLLANA
Quaderni

AUTORI
 Francesco Fazzari

INDICE

Capitolo 1. La prevenzione incendi e il quadro normativo

1.1 Procedure

Capitolo 2. L’incendio e i principi della combustione

2.1 La combustione

2.2 La dinamica dell’incendio

2.3 Prodotti della combustione

2.4 Effetti dell’incendio sull’uomo

2.5 La classificazione degli incendi

Capitolo 3. Le sostanze estinguenti

3.1 Agenti estinguenti: caratteristiche e modalità  di utilizzo

Capitolo 4. Le cause degli incendi

4.1 Cause d’incendi più comuni

4.2 La propagazione dell’incendio

4.3 Il fulmine

4.4 Cause e pericoli d’incendio nei luoghi di lavoro

Capitolo 5. La prevenzione incendi.

5.1 Definizioni.

5.2 Criteri per ridurre i pericoli causati da sostanze infiammabili e/o combustibili.

5.3 Misure per ridurre i pericoli causati da sorgenti di calore (misure preventive).

5.4 Misure per ridurre la probabilità  di insorgenza degli incendi (misure preventive).

5.5 Pericolo d’incendio nei luoghi di lavoro.

5.6 Provvedimenti per contenere le conseguenze di un incendio (misure protettive).

5.7 Carico di incendio.

5.8 Compartimentazione.

5.9 Reazione al fuoco dei materiali.

5.10 Ventilazione.

5.11 Vie di esodo.

5.12 Segnaletica di sicurezza.

Capitolo 6. La protezione attiva

6.1 Estintori

6.2 Classe dei fuochi

6.3 Determinazione del numero degli estintori da installare e loro ubicazione

6.4 Cenni sugli impianti fissi di estinzione

6.5 Impianti a spegnimento automatici a pioggia (sprinkler)

6.6 Impianti automatici ad anidrite carbonica

Capitolo 7. La gestione della sicurezza e il piano di emergenza

7.1 Contenuti del piano di emergenza

7.2 Fattori di cui tenere conto nel piano di emergenza

7.3 Comportamenti da adottare

7.4 Procedure da adottare in caso di allarme

7.5 Il piano di evacuazione

7.6 Procedure di chiamata dei servizi di soccorso

Capitolo 8. Cenni sulle attività  a rischio di incidente rilevante

8.1 Premessa

8.2 Il quadro normativo

8.3 La pianificazione territoriale

8.4 Cenni sull’analisi del rischio

8.5 Metodi indicizzati per l’analisi del rischio

8.6 Pianificazione di emergenza esterna

8.7 Eventi incidentali ed effetti

8.8 Delimitazione delle zone a rischio

8.9 Enti coinvolti nella gestione dell’emergenza

Bibliografia

Principale normativa

CONTATTACI

Contattaci e richiedi informazioni sulle nostre attività.