L’Associazione Centro Educazione Ambientale Messina con il patrocinio della Provincia Regionale di Messina, del CESV Messina, della Associazione Inea (Associazione Italiana Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali) organizzano il convegno dal titolo Raccontare la vita per educare alla tutela.

Collaborano all’organizzazione: ORSA, Associazioni del Coordinamento Azioni Ambientali Messina, Ekoclub Messina, Fareverde, Anisn, SlowFood Valdemone, CETRI-TIRES, Vento dello Stretto, ZDA, Medtrek, Ispettorato Ripartimentale Foreste Demaniali, Arpa Sicilia ST di Messina, CESV Messina, Osservatorio Lucia Natoli, Ambiente e/è Vita, Terre e Tradizioni, Messina Web.Tv, Ritrovo Dolce Vita di Messina, il Ramarro, InBar e Guardie Ambientali Centro Italia – Comando Provinciale di Messina.

Il convegno si svilupperà  in due giornate secondo il seguente programma.

Venerdì, 5 aprile 2013

Sala Giunta, Palazzo dei Leoni  della Provincia Regionale di Messina

ore 8:30

Registrazione

ore 9:00
Saluti Autorità
Sen. Giovanni Ricevuto, Presidente Provincia Regionale
Dott. Renato Fichera, Assessore Provinciale alle Aree Naturali Protette
Prof. Antonino Mantineo, Presidente CESV Messina
Ing. Santi Trovato, Presidente Ordine Ingegneri Messina
Arch. Giuseppe Falzea, Presidiente Ord. Architetti Messina
Dott.ssa Silvana Schachter,  Dirigente Parchi, Riserve e Aree Protette Provincia Regionale di Messina
Dott.ssa Domenica Lucchesi, Arpa Sicilia ST di Messina
Geologo Biagio Privitera, Presidente Sigea Sicilia

ore 9:15
Introduzione prof. Aurelio Angelini, Sociologo dell’Ambiente Presidente Comitato Scientifico Unesco DESS

ore 9:30
Geologa Violetta Francese, Presidente Regionale AIGAE
La professionalità  dell’AIGAE nelle attività  di educazione ambientale

ore 9:45
Relatore – Dott. Giovanni Netto, Associazione INEA
Il concetto di interpretazione ambientale e la differenza con l’educazione ambientale
il metodo di approccio dell’interpretazione ambientale

ore 13:00 – 15:00 Pausa Pranzo

ore 15:00
Arch. Rosario Vilardo, Commissario Straordinario Parco dei Nebrodi
Arch. Anna Carulli, Coordinatore Regionale InBar Sicilia
Geom. Felice Amato, Responsabile Ambiente e/è Vita Messina
Dott. Giuseppe Li Rosi, Presidente di Terre e Tradizioni
Dott.ssa Jessica Pelland,  Naturalistica Socia CEA Messina onlus

ore 15:30
Dott. Giovanni Netto, Associazione INEA
Il metodo di base per la progettazione di piani di interpretazione
Svolgimento di esercizi / esercitazioni

ore 17:30
Dott. Ettore Lombardo, Responsabile Educazione Ambientale Ispettorato Forestale di Messina

ore 18:00
Domande e Risposte

ore 18:30
Dibattito

Sabato, 6 aprile 2013

ore 8:30

Raduno e partenza per la R.N.O. Laguna di Capo Peloro.
Riserva Naturale Orientata dei Laguna di Capo peloro: Interpretare in Campo una R.N.O. (S.I.C. ITA030008) .
La riserva naturale orientata Laguna di Capo Peloro è un’area naturale protetta della Regione Siciliana istituita nel 2001. Occupa una superficie di 68,12 ha ed è gestita dalla Provincia di Messina.
La Laguna di Capo Peloro è anche sito di importanza internazionale, inserito nel Water Project dell’UNESCO del 1972, e sito di importanza nazionale riconosciuto dalla Società  Botanica Italiana. All’interno della riserva naturale vivono più di 400 specie acquatiche, di cui almeno dieci endemiche.

ore 10:30
Arnaldo Oliva – Presidente Associazione Ornitologica Messinese
Dott. Giovanni Netto, Associazione INEA
Applicazioni con simulazione di una raccolta dei dati di campo per un piano di interpretazione Ambientale.
Elaborazione di una scheda di campo.

ore 12:30

Rientro a Messina

L’occasione della presenza di Gianni Netto a Messina (il più importante interprete ambientale italiano) è il compimento di un percorso iniziato cinque anni fa quando l’Associazione CEA Messina Onlus è stata fondata. L’interpretazione del patrimonio naturale e storico è antica quanto l’uomo. Gli sciamani, i cantastorie, i vecchi narratori ed altre figure sociali delle comunità  passate, tramandarono oralmente, di generazione in generazione, la storia e cultura della loro gente. Prima dei libri e dei moderni sistemi di registrazione delle storie, queste tradizioni orali furono fondamentali per la sopravvivenza e l’evoluzione della cultura. Nel contesto moderno, l’interpretazione è il termine usato per descrivere attività  comunicative utilizzate per sviluppare la comprensione e l’ esperienza nell’ ambito delle aree naturali protette, dei musei, dei siti storico-archeologici, acquari”, sottolineano gli organizzatori.

I posti per il seminario gratuito sono solo 40.
E’ necessario prenotarsi inviando email a pellandjessica@yahoo.it con nome, cognome e data di nascita per confermare la presenza e per compilare l’attestato che verrà  rilasciato alla fine dell’incontro.

AREA TERRITORIALE
Messina

DATA
5-6 aprile 2013

TIPOLOGIA

Convegno

CONTATTACI

Contattaci e richiedi informazioni sulle nostre attività.